A circa un'ora dalla chiusura delle contrattazioni odierne, prosegue senza grandi emozioni la seduta di Telecom Italia che sta provando in ogni casoad interrompere la serie di sette sedute consecutive in ribasso.

Telecom Italia prova a reagire dopo 7 sedute in ribasso

Il titolo si mantiene sopra la parità, malgrado l'incertezza del Ftse Mib che invece viaggia in lieve calo, faticando a dare vita ad un recupero convincente.

Negli ultimi minuti Telecom Italia viene scambiato a 0,5139 euro, con un rialzo dello 0,35% e volumi vivaci, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 71 milioni di azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 69 milioni di pezzi.

Telecom Italia: rumor su posticipo asta 5G in Brasile

Telecom Italia non reagisce alle indiscrezioni riportate dal Financial Times, da cui si apprende che l'asta per il 5G in Brasile, prevista in un primo momento a marzo prossimo, è stata posticipata alla fine dell'anno o più probabilmente al 2021.

Come evidenziato dagli analisti di Banca Akros, il Brasile sta affrontando la pressione degli Stati Uniti per escludere Huawei dall'aggiornamento della rete.

Secondo gli esperti il ritardo di cui parla il Financial Times dovrebbe aiutare a trovare una soluzione per il campione locale Oi, in difficoltà finanziarie già da qualche tempo.

Per Banca Akros la notizia sul posticipo dell'asta per il 5G in Brasile ha un impatto neutrale per il settore, mentre per Telecom Italia significa ritardare un'altra consistente fuoriuscita di cassa.

Telecom Italia: in arrivo multa milionaria dall'Antitrust

Intanto, il titolo mostra una buona tenuta oggi malgrado le cattive notizie arrivate sempre ieri, con riferimento all'istruttoria conclusa dall'Antitrust nei confronti di Telecom Italia.