Lo scorso mese, Tesla aveva già annunciato che la Model Y andrà in produzione dal 2020 e avrà in comune circa il 75% dei componenti con la Model 3, il che dovrebbe consentire di abbattere i costi e contribuire così a tenere i prezzi più bassi rispetto alla concorrenza.



Intanto la scorsa settimana l'azienda californiana ha ancora una volta spiazzato il mercato annunciando una profonda riorganizzazione del suo sistema di vendita, con l'eliminazione quasi completa della sua rete di concessionari: gli acquisti di Tesla dei modelli Tesla saranno effettuabili sono online, con la possibilità di reso entro 7 giorni, e cresceranno gli investimenti nella rete di assistenza di clienti.