A dispetto dell'andamento poco mosso di Piazza Affari, Telecom Italia oggi sta vivendo una seduta ad alta tensione, con una pioggia di vendite che lo spinge nell'ultima posizione tra le blue chips.

TIM: la discesa continua. Affondo con forti volumi di scambio

Il titolo, dopo aver archiviato la sessione di ieri con un calo di poco inferiore ad un punto percentuale, quest'oggi perde terreno per la quarta giornata consecutiva e lo fa con una velocità molto accentuata.

Dopo un avvio appena sopra la parità, il titolo ha anche provato a risalire la china, salvo poi cambiare direzione di marcia e accelerare pesantemente al ribasso. Negli ultimi minuti Telecom Italia viene fotografato a 0,5256 euro, con un affondo del 4,96% alimentato peraltro da volumi di scambio elevati, visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 125 milioni di azioni, al di sopra della media degli ultimi 30 giorni pari a quasi 115 milioni di pezzi.

TIM: tensione alle stelle tra Vivendi ed Elliott

Telecom Italia viene colpito dalle vendite per via dello scontro sempre più infuocato tra Vivendi ed Elliott in vista dell'assemblea degli azionisti del 29 marzo, quando bisognerà votare in merito alla richiesta dei francesi di sostituire cinque consiglieri in quota Elliott.