Partenza positiva per Piazza Affari dove l'attenzione è concentrata soprattutto su Luxottica, Telecom, Ansaldo, Unicredit, Mps e Bpm. Ecco, secondo la rassegna Reuters, i principali possibili movimenti attesi.

Luxottica

Titolo sugli scudi dopo l'annuncio che la società ha siglato un accordo con Google per progettare, sviluppare e distribuire una nuova generazione di occhiali per Glass. Intanto, intervistato da Repubblica, l'ad Andrea Guerra ha detto che gli occhiali saranno pronti dal 2015. Non fornisce stime sull'impatto finanziario dell'accordo, ma ricorda che "l'ambizione è arrivare presto a 10 miliardi di ricavi".

Telecom Italia

Titolo sotto i riflettori. Il Sole 24 Ore scrive che gli investitori istituzionali esteri avrebbero in mano il 51,5% del capitale, mentre i fondi italiani avrebbero il 3,8%.

Unicredit

Titolo in luce a Piazza Affari, mentre è in corso un roadshow presso investitori, che terminerà mercoledì, a seguito del quale la banca potrebbe lanciare un'emissione obbligazionaria di tipo Additional Tier 1. Intanto, Standard & Poor's ha confermato i rating a lungo e a breve termine 'BBB' e 'A-2', con outlook negativo. Fondazione Crt, azionista della banca, ha chiuso il 2013 con un avanzo in crescita a 42 milioni, rispetto ai 12 milioni del 2012. Infine, secondo il Sole 24 Ore, entro il 3 aprile arriveranno le offerte non vincolanti per la maggioranza di Credit Management Bank.

Generali

Il titolo potrebbe reagire in seguito alla notizia che il Sole 24 Ore ha detto che entro l'estate la Fondazione Crt scioglierà il veicolo Effeti e assumerà direttamente l'1% del capitale della compagnia triestina. La Stampa sostiene che nel futuro di Crt ci sarà più Generali e meno Unicredit.