La chiusura positiva di lunedì ha lasciato il posto ieri a nuove incertezze sui mercati del Vecchio Continente. 

La situazione sui mercati

Come si può leggere nel close, infatti, dopo un avvio positivo i listini europei hanno cambiato direzione di marcia, riuscendo tuttavia a limitare i danni nel finale. Il Dax30 ha ceduto un frazionale 0,08%, seguito dal Ftse100 e dal Cac40 che sono scesi rispettivamente dello 0,16% e dello 0,26%. Fuori dal coro Piazza Affari che dopo il rialzo di ieri è riuscita a strappare un altro segno più oggi, con il Ftse Mib fermatosi a 22.416 punti, in salita dello 0,24%, dopo aver segnato nell'intraday un massimo a 22.482 e un minino a 22.261 punti. 

Wall Street, dal canto suo, avanza a piccoli passi snobbando i dati macro. Tra questi, quelli di maggior rilievo sono 

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti di Piazza Affari c'è da segnalare la seduta di A2A che ha registrato una performance in salita. Il titolo nell'intraday ha segnato nuovi massimi dell'anno, raggiungendo livelli che non si vedevano da novembre 2008. Le linee guida del progetto di una super-utility lombarda al vaglio degli analisti.