Ancora una chiusura in rosso ieri per le Borse europee penalizzate dalla zavorra dell'eurodollaro a 1,25. Unica eccezione: Piazza Affari

La situazione sui mercati

Come si legge nel close, infatti, ad avere la peggio è stato il Dax30 che è sceso dello 0,87%, mentre si sono difesi meglio il Ftse100 e il Cac40 che hanno limitato le perdite ad un calo rispettivamente dello 0,36% e dello 0,25%. Diversa la situazione se si guarda a Piazza Affari dove il Ftse Mib, malgrado alcune incertezze, è riuscito a terminare gli scambi in salita, fermandosi a 23.719 punti, con un rialzo dello 0,41%, dopo aver segnato un massimo a 23.818 e un minimo a 23.600 punti.

Intanto Wall Street avanza e il dollaro scende. Tra i dati macro pubblicati ieri c'è da segnalare

I protagonisti a Piazza Affari

Tra i protagonisti a Piazza Affari è da citare Intesa Sanpaolo La stampa riferisce che la banca è pronta a vendere il 51% della piattaforma di servicing e a deconsolidare 10-12 mld di Npl. Dalle banche d'affari arrivano conferme positive in attesa dei conti e del piano industriale.