Gero Jung, Chief Economist di Mirabaud AM, spiega che mentre nel corso dell’ultima conferenza stampa, la Bank of England ha dichiarato che non vede alcuna urgenza di aumentare i tassi di interesse, il Governatore Mark Carney ha comunque mantenuto un chiaro atteggiamento favorevole a un irrigidimento monetario nel medio periodo, quando ha ribadito che la BoE è intenzionata ad aumentare i tassi di interesse più velocemente di quanto atteso attualmente dagli operatori di mercato.

Al momento, il mercato prezza un solo rialzo dei tassi nei prossimi tre anni. La Bank of England, d’altro canto ha rivisto le sue proiezioni sull’eccesso di domanda futura, che adesso si stima attorno all’1% (rispetto al precedente 0,75%) alla fine dell’orizzonte di previsioni della BoE, un segnale che i tassi della Banca dovrebbero essere all'incirca di un punto percentuale più alti rispetto ai livelli attuali.

Gli ultimi sondaggi - con soprattutto i PMI dei servizi in miglioramento - sono in linea con una crescita del PIL dell’1% nel secondo trimestre, leggermente al di sopra delle previsioni interne della Banca che si attestavano a uno 0,9%, in linea con una politica meno accomodante della BoE. Secondo Gero Jung la crescita del Paese resta su un percorso debole, e l’incertezza attorno alla Brexit rende improbabile una mossa della Banca.