In quest'ultima seduta della settimana il semaforo è scattato sul rosso per Unicredit che, dopo quattro sedute consecutive in rialzo, ha visto il ritorno delle vendite.

Unicredit rifiata dopo la corsa al rialzo

Il titolo, archiviata la giornata di ieri con un poderoso rally dell'8,15%, oggi ha anche provato a spingersi in avanti, ma dopo un top intraday a 13,968 euro ha fatto retromarcia, passando in territorio negativo.

Negli ultimi minuti Unicredit vine scambiato a 13,72 euro, con un ribasso dell'1,14% e oltre 12,5 milioni di azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 16 milioni di pezzi.

Il titolo presta il fianco ad alcune prese di profitto, dopo essersi infiammato ieri sulla scia dei risultati societari che si sono rivelati migliori delle attese sia nel quarto trimestre che con riferimento all'intero 2019.

Unicredit: i numeri del 4° trimestre e del'intero 2019

Guardando alle voci principali del conto economico, il grupp ha archiviato o scorso anno con ricavi in flessione delo 0,7% a 18,84 miliardi di euro, a fronte di un utile netto rettificato in rialzo del 55,5% a 4,68 miliardi.

Il risultato netto di gestione si è contratto da 6,04 a 5,553 miliardi di euro, mentre le commissioni sono diminuite dello 0,4%.

Con riferimento al quarto trimestre, per i ricavi si registra un rialzo del 3,4% a 4,85 miliardi di dollari, con un risultato netto negativo per 835 milioni di euro, contro l'utile di 1,99 miliardi dello stesso periodo del 2018, ma il risultato netto rettificato è positivo per 1,42 miliardi di euro.

Quanto ai coefficienti patrimoniali, il CET1 ratio fully loaded si è attestato al 13,09%, superando la guidance per l'intero 2019.