Boicottaggio contro tutte le banche che si faranno pagare per tenere i soldi sul conto 

In più, il Codacons è pronto pure a promuovere il boicottaggio di massa in caso di effetto domino, ovverosia nel caso in cui anche altre banche, oltre ad UniCredit, decideranno di farsi pagare dai correntisti per tenere i soldi sul conto corrente.

Ecco i vantaggi di tassi negativi per gli istituti di credito

Applicando tassi negativi sui conti correnti, secondo l'Associazione, i risparmiatori in modo coattivo saranno spinti a rischiare investendo i propri soldi in strumenti e prodotti finanziari a tutto vantaggio degli istituti di credito che, in questo modo, potranno intascare maggiori commissioni di intermediazione.

I soldi fermi sui conti correnti servono alle banche per concedere credito

Il Codacons, tra l'altro, ricorda che i soldi dei correntisti depositati come giacenza libera non rimangono fermi nelle casse degli istituti di credito, ma fungono da leva per concedere credito. Una circostanza che, fa altresì presente l'Associazione, rende ancor di più ingiustificata qualsiasi tassazione applicata sui conti correnti.