In linea con quanto accaduto ieri, anche oggi Piazza Affari mostra una maggiore forza relativa rispetto alle altre Borse, con l'indice Ftse Mib che sale in controtendenza dello 0,12%.

Bancari ancora in rialzo con spread in contrazione

A sostenere l'azionario è l'ulteriore allentamento delle tensioni sul fronte obbligazionario, con lo spread BTP-Bund in calo verso i 257 punti base e il rendimento del decennale in discesa al di sotto della soglia del 3%.

Tanto basta per alimentare gli acquisti sui bancari che vedono Banco BPM e Ubi Banca in rally di circa il 3,5%, seguiti da Mediobanca e Bper Banca che si apprezzano entrambi di due punti percentuali.

Poco distante troviamo Unicredit che avanza dell'1,83%, mentre è più cauto Intesa Sanpaolo che si accontenta di un progresso dello 0,66%.

Barclays vede un rimbalzo per il settore nel breve

Ad aiutare i titoli del settore bancario sono anche le indicazioni arrivate da alcune banche d'affari che si sono espresse in termini più favorevoli sul comparto. Non più tardi di ieri gli analisti di Barclays hanno deciso di confermare la raccomandazione "market weight" sui bancari europei.

Il broker ritiene che la decisa sottoperformance registrata di recente sia stata esagerata, motivo per cui gli analisti vedono ora un potenziale di rimbalzo nel breve termine.

Jp Morgan più positiva sui bancari e punta su Ubi Banca e Unicredit

A guardare con più ottimismo alle banche del Vecchio Continente è anche JP Morgan che ha rivisto il suo giudizio sul settore da cauto a positivo. La banca americana ritiene che ci siano margini limitati di un miglioramento dell'utile per azione delle banche, evidenziando però che questo è già scontato dalle attuali valutazioni di Borsa.