Gli Usa fanno pace con (quasi) tutti. Il 15 gennaio e' stato siglato l'accordo commerciale di "fase uno" tra USA e Cina (sul fronte degli impegni degli Stati Uniti si segnala il via libera al taglio dei dazi su 120 miliardi di dollari di merci cinesi decisi a settembre dal 15 al 7,5%, mentre restano in vigore dazi al 25% su merci per 250 miliardi. Sospesi per sempre invece i dazi al 25% su 160 miliardi di dollari previsti su smartphone, pc portatili e giocattoli annunciati in passato. Cancellate anche le tariffe al 25% sulle auto USA che Pechino minacciava di applicare nello scontro commerciale con Washington. La Cina si è impegnata ad aumentare le importazioni dagli Stati Uniti di beni e servizi per almeno 200 miliardi di dollari entro due anni e anche dopo il 2021.

La Cina si è impegnata ad acquistare tra i 40 e 50 miliardi di dollari di beni agricoli USA entro due anni. Al primo posto dell'intesa è comunque posta la difesa della proprietà intellettuale, la protezione dei segreti commerciali e industriali e l'effettivo contrasto dell'indebita appropriazione degli stessi) mentre giovedi' il Senato ha approvato un nuovo accordo commerciale tra gli Usa, il Messico e il Canada, l'USMCA, inoltrandolo poi al presidente Trump per la firma (l'approvazione della Camera era gia' stata data un mese fa).

Il Messico ha gia' approvato il nuovo patto, il Canada lo fara' probabilmente entro gennaio, dopo di che entrera' in vigore. L'accordo rimpiazza il precedente NAFTA (North American Free Trade Agreement). Resta alta invece la pressione nei confronti dell'Europa, con gli States che secondo il Washington Post hanno minacciato l'imposizione di dazi del 25% sulle auto che provengono dal Vecchio Continente nel caso la Gran Bretagna, la Francia e la Germania non accuseranno formalmente l'Iran di avere violato l'accordo del 2015 sul nucleare. La borsa di New York ha festeggiato, il Dow Jones e' cresciuto dello 0,92% a 29298 punti circa. A sostenere i 3 principali indici, che hanno toccato nuovi record, sono stati anche i dati macro in uscita, tutti molto incoraggianti.