L'ondata di vendite che si sta abbattendo oggi su Piazza Affari interessa gran parte delle blue chips, con poche eccezioni precedute dal segno più.

Le utility fronteggiano le vendite a Piazza Affari

Tra i titoli che oggi si difendono meglio troviamo le utilities, con Snam ed hera che salgono in controtendenza dello 0,15% e dello 0,13%, insieme ad A2A che mostra un frazionale rialzo dello 0,06%.

Italgas ed Enel limitano i danni ad un calo contenuto dello 0,22% e dello 0,32%, lasciando più indietro Terna che scende dello 0,5%.

Per quanto anche le utilities, seppure in misura minore rispetto ai bancari, risentano dei movimenti del mercato obbligazionario, oggi fronteggiano decisamente meglio l'impennata dello spread BTP-Bund che mostra un rally del 4% a 249,4 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni sale dell'1,72% al 2,49%.

I protagonisti del comparto utility sono senza dubbio una buona scelta nelle fasi discendenti del mercato azionari, da preferire ad altri temi non solo per la loro natura difensiva che permette quindi di limitare i danni durante le flessioni, ma anche per l'appeal del dividendo offerto, il cui rendimento è spesso su livelli più elevati di quello di altri titoli.

Enel: un buy senza indugio

Tra i titoli del comparto, uno dei temi più interessanti, almeno secondo le indicazioni delle banche d'affari, è Enel che proprio oggi sta raccogliendo consensi bullish all'indomani dei conti definitivi dell'esercizio 2018.