Difficile rinunciare alle vacanze, ma ancora più difficile far quadrare i conti soprattutto per gli studenti o i giovani che possono contare solo su lavori saltuari. Se non è stato possibile, o non abbiamo voluto richiedere il bonus vacanze del governo, non dobbiamo comunque rinunciare alle nostre vacanze.

Sarebbe un sogno poter andare in vacanza gratis. O forse non è un sogno. Con un po’ di fantasia, capacità di adattamento e una buona dose di faccia tosta parecchie delle voci che fanno lievitare i costi delle vacanze possono essere abbattuti. Molti si sono posti questo problema e hanno trovato soluzioni ingegnose di cui possono usufruire tutti. Basta un po’ di dimestichezza con il con il web, un certo spirito di adattamento e perché no una sana voglia di affrontare un’avventura.

Vacanze gratis in conventi e seminari

L’Associazione Ospitalità Religiosa Italiana offre un servizio di accoglienza in numerose località di vacanza e in quasi tutti i periodi dell’anno. Si tratta di belle strutture, con un servizio semplice ma situate anche in località di prestigio come la Liguria, l’isola d’Elba, l’Argentario e l’isola del Giglio. Bisogna avere la pazienza di cercare bene tra le varie offerte presenti sul sito dell’associazione, ma con un po’ di lavoro si possono trovare offerte anche per soggiorni completamente gratis. Questa scelta, impone di predisporsi a tenere comportanti consoni al luogo in cui si è ospitati che per alcuni possono apparire un tantino rigidi. Di solito non viene richiesto di partecipare a cerimonie religiose o a momenti di meditazione, ma solo di essere rispettosi e disciplinati.

Gratis anche nei borghi storici

Dalle Marche, al Trentino Alto Adige, alla Sicilia, sono molti i piccoli comuni che quest’estate, e per buona parte dell’autunno offrono affitti a costo zero. Si tratta di un modo per attirare turisti che nelle intenzioni dei promotori delle iniziative, poi spenderanno i loro soldi nei negozi e nei ristoranti locali. Ma impagabile sarà il beneficio portato dalla pubblicità fatta col passaparola. Iniziative di questo genere si stanno diffondendo a macchia di leopardo su tutta la penisola, di solito sono ben pubblicizzate sui siti degli enti turistici dove si trovano i link necessari a prenotare.

Scambio casa e soggiorno gratis

Per chi preferisce trascorrere le sue vacanze in una casa un’ottima soluzione è quella di scambiare casa con qualcuno che vive nel posto dove vorrebbe andare. Si tratta di una pratica collaudata e sicura che vanta centinaia di migliaia di partecipanti soddisfatti dei risultati ottenuti.

Il modo più pratico è quello di iscriversi a una delle numerose piattaforme che mettono in contatto i vacanzieri. Uno dei più seguiti è homeexchange.it un sito che mette a disposizione oltre 400.000 abitazioni in 187 paesi tra cui scegliere. Una volta creato il proprio profilo con l’indicazione delle località preferite e le foto della propria abitazione il sito chiede, per partire, di sottoscrivere un abbonamento che avrà la validità di un anno. Durante questo periodo potranno essere fatti al costo di 130£ scambi illimitati. 

Homeforhome è una community di dimensioni più piccole, che comunque copre diversi paesi del mondo e non chiede il pagamento di una tassa di iscrizione. Qui si dà la possibilità anche di scambiare l’auto e di fare scambi non simultanei. Il suggerimento dato dal sito e valido in generale per tutti è di essere corretti nel postare le foto della propria abitazione e di lasciarla a disposizione pulita e perfettamente funzionante. Una cattiva recensione potrebbe far sì che nessuno altro voglia più fare scambi con noi. Attenzione poi se noi siamo i proprietari del nostro appartamento nessun problema a fare lo scambio, se invece siamo affittuari dobbiamo avere l’accortezza di avvisare il padrone di casa.

Ospiti gratis

Un’altra idea è quella di farsi accogliere da una famiglia e condividere la pace domestica per il periodo di vacanza: il tutto completamente gratis. Anche questa esperienza si può fare in sicurezza iscrivendosi a una delle numerose piattaforme esistenti sul web.

Bewelcome è presente in 218 nazioni con famiglie di tutti i tipi. Basta compilare il form di ingresso coi propri dati e le proprie preferenze e attendere la propria famiglia ideale. All’ospite non saranno chiesti contributi economici, ma lo spirito di questi progetti è comunque quello di far incontrare culture diverse. Quindi sono apprezzate iniziative come quelle di cucinare piatti del paese di provenienza, o comunque di sdebitarsi con qualche lavoretto, lezione di lingua straniera, baby-sitting.

Casa gratis, in cambio di lavoro

Non si tratta necessariamente di lavori faticosi o che richiedono di essere impegnati tutto il giorno. A volte si chiede solo di dare un’occhiata alla casa. L’attività di chiama house-sitting e anche in questo caso le app che mettono in contatto domanda e offerta sono molte numerose.

MIndmyhouse per esempio è gratuito per i proprietari, chiede invece un abbonamento annuale per gli ospiti. E‘ in inglese, però abbastanza semplice da seguire. Prevede anche l’inserimento di recensioni da parte degli ospiti così da fornire maggiori garanzie. A volte può essere chiesto di occuparsi anche dell’animale domestico, delle piante, o di qualche piccolo lavoretto. L’importane è di essere il più chiari possibile prima d partire così da non avere problemi in seguito.

Soprattutto per i ragazzi giovani che vogliono imparare una lingua straniera rimane sempre un classico un’attività di ospite alla pari. I ragazzi vengono accolti in una famiglia, di solito con figli. Dovranno svolgere qualche semplice lavoretto, in cambio otterranno vitto e alloggio. Quando il loro impegno è un po’ più impegnativo di solito gli viene riconosciuto anche un piccolo stipendio.

Il viaggio è gratis se chiedi un passaggio

Non poteva mancare una piattaforma che metta in comunicazione chi ha un’auto e un viaggio lungo da fare e chi invece un mezzo di trasporto non ce l’ha. Tra le più note c’è Blablacar una app che si sta diffondendo a macchia d’olio in tutti i paesi. Il viaggio non sarà in realtà completamente gratid perché è richiesta la condivisione delle spese con gli altri passeggeri. Nulla esclude però di tentare di proporre un qualche tipo di baratto: portarsi da casa un bel pranzo al sacco cucinato dalla mamma, offrire lezioni di inglese sono degli esempi. Per chi ama fare del viaggio anche un’esperienza di vita questa soluzione è un’ottima opportunità.

Se non è un problema essere chiusi in macchina con uno sconosciuto, si può provare con il vecchio autostop. Una pratica da avvicinare con qualche cautela soprattutto se si è soli, ma che ha portato in giro per l’Europa milioni di ragazzi e che ancora continua a farlo. Magari un po’ faticosa e noiosa a causa delle lunghe attese tra un passaggio e l’altro ma di certo molto interessante dal punto di vista umano e soprattutto gratis.

Mangiare gratis

Il cibo sarà gratis se compreso nel pacchetto di chi ci dà da dormire. Se così non è ci si dovrà inventare qualcosa per non mettere mano al portafoglio. L’idea più immediata è quella di offrire a un ristorante, negozio di alimentari o hotel il nostro lavoro in cambio di un pasto gratis.

Anche il cliente misterioso viaggia gratis

Questa proposta è in realtà un lavoro e come tale va preso, ma permette di soggiornare e mangiare gratis anche in hotel di lusso. Si tratta di svolgere l’attività di cliente misterioso. Mystery client è solo una delle numerose agenzie che cercano soggetti da inviare in negozi, ristoranti e anche alberghi per verificare in che modo sono trattati i clienti. Quindi un lavoro sì, ma per privilegiati.

Simile a questo è anche l’attività di blogger di viaggi. Le prestazioni di hotel eccetera dovranno essere pagate, ma saranno reintegrate grazie alle entrate del blog. Superato un certo numero di follower, e con le nostre quotazioni in salita sarà probabile essere contattati dagli stessi hotel, che ci ospiteranno gratis in cambio di una nostra citazione.

Tenta la fortuna e vinci vacanze gratis

Se proprio niente di tutto questo fa al caso tuo ti rimane da tentare solo la sorte. Il sito voloGratis.org raccoglie tutti i principali concorsi a premi che regalano prodotti legati al turismo. Qui si possono trovare comodamente le possibilità di vincere premi offerte dalle agenzie, dagli hotel e dalle principali compagnie aeree. Basta cliccare sul premio che ci interessa per accedere a una pagina che ci spiega le regole del concorso e come partecipare. C’è parecchia pubblicità da leggere o da schivare a seconda dei gusti, ma per gli appassionati di concorsi a premi è un ottimo modo per andare in vacanza gratis.