Wall Street ben intonata in avvio di settimana. Il settore energy spinge in alto i listini

In evidenza Hewlett-Packard e Bank of America al Dow, vendite su Alcoa. In rally Juniper Networks w Microsoft al Nasdaq, bene Dell, Oracle e Yahoo.

Gli acquirenti tornano in prima linea sulla piazza azionaria americana che quest’oggi ha vissuto una seduta tutta all’insegna degli acquisti, con una chiusura a ridosso dei massimi intraday, almeno per il Dow Jones e l’S&P500. Gli indici si sono posizionati da subito sulla via dei guadagni, in una seduta caratterizzata dall’assenza di dati macro di rilievo che quindi ha permesso agli operatori di concentrare altrove la loro attenzione. I riflettori sono stati puntati senza dubbio sulla corsa al rialzo dei prezzi del petrolio che hanno avviato la settimana con un rally di oltre tre punti percentuali. Il movimento odierno del greggio ha portato così gli investitori a sperare in una più rapida ripresa dell’economia, nonostante siano ancora tante le incognite all’orizzonte. Indicazioni molto interessanti potranno arrivare nei prossimi giorni e senza dubbio l’evento clou della settimana sarà il report sul mercato del lavoro che verrà diffuso giovedì prossimo, con un giorno di anticipo rispetto al consueto per via della festività di venerdì che vedrà Wall Street chiusa. A fine giornata comunque gli acquisti hanno avuto la meglio, tanto che il Dow Jones e l’S&P500 hanno guadagnato rispettivamente l’1,08% e lo 0,91%. Si è mosso in maniera meno vivace invece il Nasdaq Composite, fermatosi a 1.844,06 punti, con un progresso dello 0,32%, dopo aver toccato un massimo a 1.854 e un minimo a 1.825 punti. Tra i titoli del Dow Jones, in evidenza Hewlett-Packard che ha chiuso gli scambi in salita del 3,64%, sulla scia anche delle indicazioni degli analisti di Deutsche Bank secondo cui il gruppo, insieme a Dell, sarebbe interessato ad espandere la sua presenza nel settore dei notebook.