In data odierna, martedì 9 ottobre del 2018, il Brent sfiora quota 85 dollari al barile e, per quanto visto e rilevato da un paio di settimane a questa parte, sembra più proiettato verso i 90 dollari piuttosto che scendere sotto gli 80.

Perché il Brent sfiora quota 85 dollari al barile

Un mix di fattori contribuisce a tenere alto il prezzo del petrolio a partire dalle attese di una buona crescita dell'economia a livello globale, e passando per le tensioni geopolitiche. Non sono di certo una novità le tensioni USA-Iran, ma anche i problemi in Libia ed in altri Paesi come il Venezuela.

Prezzi petrolio, 7 Titoli Wall Street per seguire il trend

Ed allora, per chi vuole seguire il trend, Josh Enomoto su InvestorPlace ha selezionato 7 titoli del comparto energia ed oil che, quotati in Borsa a Wall Street, potrebbero continuare il loro trend ascendente.

Sui mercati delle materie prime, tra l'altro, non sono passate inosservate nei giorni scorsi le frizioni tra USA e Russia proprio sui prezzi elevati del petrolio. Il presidente Trump si è infatti lamentato delle attuali quotazioni del greggio, ma secondo Putin è tutta colpa degli Stati Uniti.