In linea con il ribasso che sta interessando le Borse europee, già in recupero dai minimi ma ancora in calo, anche a Wall Street le vendite dovrebbero tornare a fare capolino oggi. I futures sui principali indici anticipano una partenza in rosso, visto che il contratto sull'S&P500 e quello sul Nasdaq100 al momento viaggiano entrambi in flessione di circa mezzo punto percentuale.

La view di BNP Paribas sui colloqui Cina-Usa

Con la giornata odierna pare dunque destinata a finire la serie sedute positive per gli indici americani che hanno archiviato le ultime quattro sessioni tutte in rialzo.

A favorire questo recupero ha contributo senza dubbio l'ottimismo sui colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina, con il mercato fiducioso in merito alla possibilità del raggiungimento di un compromesso.

Come spiegato dagli economisti di BNP Paribas Asset Management, i colloqui di questa settimana tra i due Paesi sembrano aver imboccato una direzione positiva, ma al contempo si segnala che Pechino e Washington sono ancora lontani dal trovare una soluzione.

Gli esperti evidenziano che su alcuni motivi di tensione, come l'accesso al mercato e la proprietà intellettuale, gli Stati Uniti vogliono prove più tangibili più che semplici promesse da parte della Cina. 

Di sicuro i segnali di distensione tra i due Paesi sono positivi, tanto che secondo gli analisti di Citigroup potrebbero sostenere la propensione al rischio non solo a Wall Street.

Diversi nodi però restano ancora da sciogliere e permangono così i timori del mercato sull'impatto che la guerra commerciale potrebbe avere sulla crescita globale.