Dopo la chiusura negativa di ieri che ha portato l'S&P500 a chiudere gli scambi sui minimi da un mese, la piazza azionaria americana sembra pronta a ripartire. I futures sui principali indici viaggiano in salita e vedono il contratto sull'S&P500 in progresso dello 0,46%, seguito da quello sul Nasdaq100 che sale dello 0,39%.

Dal fronte macro sono arrivate buone notizie dai prezzi alla produzione che a settembre hanno evidenziato una variazione positiva dello 0,3%, in rialzo rispetto alla lettura invariata di agosto e oltre le attese del mercato che puntava ad un incremento dello 0,2%.
La versione "core" ha mostrato un progresso dello 0,2%, in rialzo rispetto allo 0,1% del mese precedente e oltre le previsioni degli analisti che si aspettavano una conferma di quest'ultimo dato.

Nessuna sorpresa invece per le vendite al dettaglio che a settembre sono salite dello 0,6%, in recupero rispetto alla lettura di agosto che è stata rivista al rialzo da -0,3% a -0,2%. Il dato odierno si è rivelato in linea con le previsioni degli analisti.
Al netto della componente auto le vendite al dettaglio sono cresciute dello 0,5%, in rimonta rispetto all'indicazione di agosto rivista da -0,1% a -0,2% e in linea con le aspettative del mercato. 

Il mercato attende di conoscere altri aggiornamenti macro che saranno diffusi mezz'ora dopo l'avvio degli scambi. Si tratta delle scorte delle imprese che ad agosto dovrebbero salire dello 0,1% dalla lettura sulla parità di luglio, mentre il dato preliminare della fiducia Michigan ad ottobre è visto a 91 punti dai 91,2 di settembre.

Previsto un discorso del numero uno della Fed, Janet Yellen, ma anche un intervento di Eric Rosengren, a capo della Fed di Boston e a prendere la parola sarà anche Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis.