Il rimbalzo messo a segno venerdì scorso dalla piazza azionaria americana dovrebbe trovare un seguito quest'oggi, almeno in avvio. I futures sui principali indici viaggiano tutti in buon progresso e vedono il contratto sull'S&P500 in ascesa dello 0,90%%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che progredisce dello 0,88%.

Per oggi non è previsto alcun aggiornamento di rilievo sul fronte macro e intanto sul mercato dei cambi si segnala la debolezza del dollaro nei confronti dello yen a 108,62, mentre il biglietto verde prova a guadagnare terreno rispetto all'euro, fotografato a 1,2243.

In forte recupero il petrolio che dopo il ribasso di venerdì scorso si riporta con slancio al di sopra di area 60 dollari il barile, ma il segno più precede anche l'oro che sale in direzione dei 1.318 dollari l'oncia.

Sul versante societario sotto i riflettori il settore delle costruzioni visto che oggi il presidente Trump alzerà il velo sul piano di investimenti in infrastrutture.

Sotto i riflettori Facebook dopo che Unilever ha minacciato il ritiro dei suoi investimenti pubblicitari su alcune piattaforme digitali, tra cui il famoso social network e Youtube.
Unilever richiede che le due società si impegnino maggiormente a contrastare la diffusione di fake news e di contenuti ritenuti inappropriati.

Uno sguardo anche a Comcast sulla scia di alcuni rumors secondi cui il gruppo starebbe valutando la possibilità di lanciare una nuova offerta per alcuni asset di Twenty Century Fox, malgrado quest'ultima abbia firmato già a dicembre un accordo per la cessione degli stessi a Walt Disney. 

Ancora da seguire Broadcom e Qualcomm che secondo alcune indiscrezioni nei prossimi giorni discuteranno dell'offerta da 121 miliardi di dollari presentata da Broadcom e rifiutata da Qualcomm, finalizzata all'acquisizione di quest'ultima da parte della prima.