Il coronavirus scatena il panico tra gli investitori a Wall Street, ed ora il mercato azionario a stelle e strisce è a un livello storico di ipervenduto. Questo è quanto, tra l'altro, ha riportato Brian Sozzi su Yahoo Finance dopo che sulla Borsa più importante del mondo c'è stata la correzione più ampia e più veloce della sua storia.

Borse mondiali, 6 trilioni di dollari sono andati in fumo dallo scorso 20 gennaio





Di conseguenza, ora le azioni stanno iniziando a sembrare follemente ipervendute dopo che, dal 20 gennaio scorso, per i timori legati all'epidemia di coronavirus la corsa alle vendite ha spazzato via, sull'azionario globale, la bellezza di 6 trilioni di dollari.