Il mercato azionario americano ha archiviato ieri la peggior settimana da dieci anni a questa parte. Il Dow Jones, infatti, ha perso il 6,8%, ovverosia 1.655 punti indice, registrando la peggiore performance settimanale, in termini percentuali, dal mese di ottobre del 2008.

Nasdaq Composite in bear market

Buio pesto pure per il Nasdaq Composite che, nella settimana, è crollato dell'8,3% ed è entrato in bear market in quanto, riporta CNBC.com, il listino dei titoli tecnologici è sotto del 22% rispetto ai massimi storici toccati nello scorso mese di agosto.

L'ampio indice S&P 500, invece, non è ancora entrato in bear market ma poco ci manca in quanto, con un crollo settimanale del 7%, è ora sotto del 17,8% rispetto ai massimi storici.

Dow Jones ed S&P 500, performance da Grande depressione

Inoltre, il Dow Jones e l'S&P 500 dall'inizio dell'anno hanno perso almeno il 9%, mentre il bilancio per i due listini, nel corrente dicembre del 2018, è tale che sono in lizza per far registrare il peggior mese di dicembre dal 1931 a questa parte, il che significa che si deve tornare indietro nel tempo fino alla Grande depressione che fu conseguenza della crisi del 1929.