Dopo il forte rialzo della vigilia, oggi a Wall Street, comunque senza crolli, sono tornate le vendite sui listini azionari. A conclusione della giornata di scambi, infatti, il Dow Jones ha perso l'1,84% a 21.917,16 punti, e l'S&P 500 l'1,60% a 2.584,59 punti. Semaforo rosso al close pure per il Nasdaq Composite, -0,95% a 7.700,10 punti, e per il Russell 2000, -0,45% a 1.153,10 punti.

Per settore, bene oggi i titoli dell'energia anche in scia all'odierno rialzo, seppur moderato, del prezzo del greggio al barile, mentre hanno chiuso sulla debolezza le utilities e le società legate al comparto immobiliare.

Numeri choc per Wall Street nel Q1 2020

Il Dow Jones, con il close odierno, ha archiviato il peggior trimestre dal 1987 con un crollo da inizio anno pari al 23,2%. L'S&P 500 nel trimestre ha lasciato sul parterre il 20%, ed il Nasdaq Composite il 14% in accordo con quanto è stato riportato da Yahoo Finance.

Dow Jones, bene Caterpillar e Walgreen Boots Alliance 

Tra le Blue Chips del Dow Jones, netto rosso al close oggi, martedì 31 marzo del 2020, per Procter & Gamble (PG), -4,35% a $ 110, con a ruota United Technologies (UTX), -4,22% a $ 94,33, e Home Depot (HD), -4,79% a $ 186,71, mentre si sono mosse in controtendenza Walgreen Boots Alliance (WBA), +1,31% a $ 45,75, e Caterpillar Inc. (CAT), +3,88% a $ 116,04.

Il rialzo di Caterpillar è da spiegarsi con il lancio, da parte del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump, di un piano da 2.000 miliardi di dollari per le infrastrutture.

I peggiori di oggi sull'S&P 500: DXC Technology, CBRE Group e Prologis

Tra i peggiori oggi sull'S&P 500, DXC Technology (DXC) ha lasciato sul parterre il 9,63% a $ 13,05, così come CBRE Group (CBRE) ha perso l'8,09% a $ 37,71, e Prologis (PLD) il 3,03% a $ 80,37.