Per la seduta odierna si prevede un avvio positivo per la piazza azionaria americana che sembra intenzionata a recuperare terreno dopo le vendite della vigilia. Il future sull’S&P500 sale dello 0,31%, seguito da quello sul Nasdaq100 che si apprezza dello 0,15%.
Dal fronte macro le prime indicazioni di oggi sono state molto positive visto che le nuove richieste di sussidi di disoccupazione sono state pari a 265mila unità, in calo di 43mila unità rispetto alla lettura precedente che è stata rivista al rialzo da 307mila a 308mila unità. L’indicazione odierna si è rivelata nettamente migliore delle attese degli analisti che si erano preparati ad un calo meno marcato a 301mila unità.
Il mercato attende di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz‘ora dopo l’avvio degli scambi e si tratta dell’indice home pending sale relativo cioè alle vendite di case con contratti in corso che a dicembre dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,6% rispetto al rialzo dello 0,8% precedente.
L’attenzione sarà rivolta anche al fronte societario dove si guarderà oggi a Ford Motor che nel quarto trimestre del 2014 ha riportato un utile netto in forte alo da 3,07 miliardi a 52 milioni di dollari, con un risultato per azione, al netto delle voci straordinarie, pari a 0,26 dollari, al di sopra dei 23 cents previsti dal mercato. I ricavi sono scesi da 35,9 a 1,7 miliardi di dollari, a fronte della stima di un dato pari a 34,54 miliardi.
Sotto i riflettori Facebook che negli ultimi tre mesi dello scorso anno ha visto l’utile netto crescere del 34% a 701 milioni di dollari, con un risultato per azione di 0,25 dollari. Al netto delle voci straordinarie il dato è salito a 0,54 dollari, rispetto ai 49 cents previsti dal mercato. I ricavi sono cresciuti del 49% a 3,85 miliardi di dollari, anche in questo caso al di sopra delle stime degli analisti che puntavano ad un fatturato pari a 3,77 miliardi.