Dopo la chiusura contrastata di ieri, la piazza azionaria americana si candida ad una partenza in salita che dovrebbe coinvolgere tutti gli indici. Il contratto sull’S&P500 sale dello 0,2%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che avanza dello 0,29%.
Prevale un certo ottimismo in attesa di conoscere i dati macro che saranno diffusi oggi e si tratta dell’indice PMI manifatturiero che a giugno dovrebbe attestarsi a 55,8 punti, in rialzo rispetto ai 55,4 di maggio. L’indice ISM manifatturiero a giugno è atteso a 55,8 punti, in cao rispetto ai 56,4 di maggio, mentre le spese per le costruzioni dovrebbero evidenziare una variazione positiva dello 0,5%. rispetto allo 0,2% precedente.
Sul fronte valutario intanto si segnala il recupero del dollaro nei confronti dello yen, ma il biglietto verde guadagna qualche posizione anche rispetto all’euro. Tra le commodities è poco mossa la seduta del petrolio che si spinge poco sopra i 105,5 dollari al barile, e anche l’oro non registra variazioni percentuali di rilievo, presentandosi poco al di sopra dei 1.327 dollari l’oncia.
Tra i vari titoli da seguire oggi in particolare General Motors e Ford Motors in vista dei dati sulle vendite di automobili e camion che saranno diffusi due ore prima della chiusura di Wall Street con riferimento al mese di giugno. A Genera Motors in particolare si guarda con più attenzione dop oche il gruppo ieri ha aggiuntoi circa 7,6 milioni di veicoli ad un richiamo negli Stati Uniti, includendo i modelli tra il 1997 e il 2014.
Da monitorare anche Netflix che dovrebbe beneficiare della promozione arrivata da Goldman Sachs, i cui analisti hanno deciso di migliorare il giudizio sul ittolo da “neutral” a “buy”. La banca d’affari è invece intervenuta in direzione opposta su Time Warner abbassando la raccomandazione da “buy” a “neutral”.