Sulla piazza azionaria di Wall Street arriverà il momento migliore per acquistare, ma non è ancora arrivato. Questo è quanto, tra l'altro, scrive Jim Cramer su thestreet.com nel far presente che, tra un anno, questo calo del mercato ispirato al coronavirus potrebbe essere visto, in ogni caso, come una bellissima opportunità di acquisto

Dopo la morte del toro a Wall Street, persa la battaglia con il coronavirus 

Quel che è certo, per ora, è che con il 10% perso ieri dal Dow Jones il toro sul mercato azionario USA è ufficialmente morto. Il mercato rialzista a Wall Street è durato ben 11 anni dopo aver perso la battaglia con il Covid-19

Il noto personaggio televisivo, inoltre, pone l'accento sul fatto che il coronavirus ha ucciso il toro a Wall Street dopo che, per tanto tempo, in molti hanno continuato a blaterare che la corsa dell'azionario si sarebbe arrestata a causa della Fed, per colpa di Donald Trump, o per altre ragioni a partire dai prezzi al consumo troppo alti, e passando per una crescita dell'economia a stelle e strisce troppo lenta.

Posizioni long su titoli USA, il momento di comprare non è ancora arrivato

'Perché non stiamo acquistando in questo momento se Buffett ha sempre ragione sulle azioni a lungo termine? Innanzitutto, non stiamo acquistando perché non abbiamo idea di cosa ci aspetti. Il fatto che abbiamo avuto così poche morti in realtà rende tutto ancora più minaccioso. È una sorta di bomba a orologeria in cui, un giorno, ci sveglieremo e ciò che accadrà sarà vedere un'esplosione italiana o simile a quella di Wuhan tra infezioni e morti'.

Questo è quanto, riferendosi all'epidemia di coronavirus negli Stati Uniti, ha scritto Jim Cramer nel giustificare perché a Wall Street 'il momento di comprare arriverà ma non è ancora arrivato'.