Per la seduta odierna si profila un avvio tutto in discesa per la piazza azionaria americana, destinata a perdere ancora terreno dopo i cali delle ultime sedute.

Il future sull'S&P500 e quello sul Nasdaq100 arretrano entrambi di quasi un punto percentuale, dopo aver accentuato la discesa in seguito alla diffusione di alcuni dati macro.

A deludere il mercato è stato il report sul lavoro che in riferimento al mese di febbraio ha restituito un tasso di disoccupazione pari al 3,8%, in calo rispetto al 4% precedente, ma in linea con le previsioni.

Sempre a febbraio il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo è stato pari a 20mila unità, in pesante frenata rispetto alla lettura precedente rivista al rialzo da 304mila a 311mila unità. Deluse nettamente le previsioni che parlavano di un dato pari a 170mila unità.

Da segnalare che la rilevazione di dicembre è stata rivisitata verso l'alto da 222mila a 227mila unità.
La retribuzione media oraria a febbraio ha mostrato una variazione positiva dello 0,4%, in rialzo rispetto allo 0,1% di gennaio e oltre lo 0,3% atteso dagli analisti. 

Sotto la lente anche il settore delle costruzioni dopo che a gennaio i nuovi cantieri edili sono stati pari a 1,23 milioni di unità, con un balzo del 18,6% rispetto alla lettura precedente rivista da 1,078 a 1,037 milioni di unità. Il dato è stato migliore delle stime del mercato che puntava ad un incremento meno marcato a 1,198 milioni di unità.

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com