Wall Street lascia campo libero agli acquirenti. Alcune novità dal fronte high-tech

In assenza di dati macro di rilievo, non si esclude un aumento della volatilità nel giorno delle quattro streghe.

L’ultima seduta della settimana dovrebbe essere vissuta all’insegna della positività dalla piazza azionaria americana per la quale è atteso un avvio in progresso. La fotografia scattata ai futures sui principali indici restituisce infatti un quadro piuttosto incoraggiante, visto che il contratto sull’S&P500 avanza dello 0,83%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che procede in maniera ancora più tonica con un vantaggio dello 0,95%. Per la seduta odierna non si segnalano eventi di rilievo sul fronte macroeconomico, ricordando che la giornata sarà caratterizzata dall’appuntamento con le quattro streghe. Quest’oggi scadono infatti le opzioni sugli indici e sulle azioni, oltre ai futures sugli indici e sui singoli titoli, e questo potrebbe portare un aumento di volatilità. Per quanto riguarda invece le novità che arrivano dal mondo societario, da seguire Research in Motion che ieri, dopo la chiusura dei mercati, ha presentato i risultati del primo trimestre dell’esercizio fiscale in corso. Il gruppo ha riportato un utile netto di 643 milioni di dollari, con un risultato per azione di 1,12 dollari, superiore alle attese degli analisti che puntavano ad un eps di 0,94 dollari. In crescita il fatturato che è salito da 2,24 a 3,42 miliardi di dollari, mentre per il trimestre in corso il gruppo prevede di realizzare un utile per azione compreso tra 0,94 e 1,03 dollari, a fronte di un giro d’affari racchiuso nella forchetta tra 3,45 e 3,7 miliardi di dollari. Sempre sul versante high-tech da seguire Microsoft dopo che il Ceo della società ha fatto sapere che il nuovo motore di ricerca, Bing, lanciato dal gruppo, dovrà avere il tempo necessario per essere conosciuto e per diffondersi tra gli utenti di internet.