Pagamenti digitali: UBS Punta su Square e Fiserv

In una nota sull'industria fintech, gli analisti di UBS hanno oggi avviato con rating Buy la copertura sulle azioni della Square, cui assegnano un prezzo obiettivo a 81 euro, ed inoltre su Fiserv (FISV) fissando in questo caso un prezzo obiettivo a $120

Square

Su Square, l'analista Eric Wasserstrom prevede che l'azienda beneficerà "di una riaccelerazione della crescita dei ricavi e di un'espansione dei margini nel 2021", riaccelerazione che favorirà una riespansione dei multipli di valutazione dai livelli attuali: in questa prospettiva, la banca elvetica considera la recente debolezza del titolo, dovuta a stime negative su ricavi ed ebitda 2020, come un "temporaneo vento contrario."

Fiserv

Un certo ottimismo il broker manifesta anche su Fiserv dopo il completamento l'estate scorsa dell'aggregazione con First Data (FDC): Wasserstrom prevede che la società genererà nel medio termine una crescita dei ricavi di circa il 5%-6%, a fronte di un run-rate del 4,5%-5% della stessa Fiserv e del 4%-6% per First Data pre-acquisizione: il miglioramento del ritmo di crescita, segnala la nota della banca elvetica, è in gran parte funzione delle variazioni al mix di business, che incorporta i segmenti di First Data a più robusta crescita. Wasserstrom inoltre anticipa una espansione dei margini operativi un ritorno al buyback nel 2020.

Software: Citi punta su Okta e Ping

Nel settore dei software, gli analisti di Citi allargano la copertura con due nuovi Buy assegnati a Okta (OKTA) e Ping Identity Holding Corp (PING), un giudizio Neutral per Zscaler (ZS) in virtù di un profilo rischio opportunità bilanciato, e uno Sell di cui fa le spese Crowdstrike (CRWD), che nonostante un certo entusiasmo per i recenti dati di crescita ha opportunità di mercato limitate. Per quanto riguarda invece i due titoli da acquistare, rispetto a Okta l'analista Walter Pritchard crede che una "aggressiva" calendario di nuovi prodotti dovrebbe consentire alla compagnia di sfruttare un total addressable market sottovalutato, mentre di Ping apprezza il potenziale di accelerazione della crescita: segnaliamo che su quest'ultimo titolo, appena uscito dal periodo di "buio" post-ipo, hanno avviato la copertura nella stessa giornata e tutti con rating positivo anche Bofa (Buy), Barclays (Overweight), Goldman Sachs (Buy), Deutsche Bank (Buy), Stifel Nicolaus (Buy), William Blair (Outperform), Oppenheimer (Outperform), Mizuho (Buy) e Raymond James (Outperform).