Dopo aver lasciato indietro solo il Nasdaq Composite ieri, quest'oggi la piazza azionaria americana sembra intenzionata a ripartire al rialzo con la partecipazione corale degli indici principali. Il future sull'S&P500 avanza dello 0,21%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che procede in maniera ancora più spedita con un vantaggio dello 0,44%.

Sul fronte macro Usa per oggi non è previsto alcun aggiornamento macro di rilievo e in agenda troviamo la pubblicazione del Monetary Policy Report della Fed per il 2018.
Da segnalare un discorso di William Dudley, presidente della Fed di New York, oltre al quale prenderanno la parola anche John Williams, a capo della Fed di San Francisco e Loretta Mester, numero uno della Fed di Cleveland.

Intanto sul versante valutario il dollaro appare poco mosso nei confronti dello yen, presentandosi a quota 106,78, mentre prova a guadagnare terreno rispetto all'euro che scende appena sotto la soglia di 1,23.
Tra le commodities si muove poco sotto i valori del close di ieri il petrolio ad un passo dai 62,7 dollari al barile, mentre perde posizioni l'oro che scende verso i 1.329,5 dollari l'oncia.

Sotto i riflettori Pfizer dopo che l'Ema ha chiesto di evitare l'estensione dell'uso del farmaco Sutent che nei pazienti adulti provoca il rischio di carcinoma alle cellule renali.

Da seguire anche General Mills che ha dato il via all'acquisizione di Blue Buffalo Pet Products per 8 miliardi di dollari. General Mills pagherà 40 dollari per azione, con un premio del 17% sul prezzo di chiusura di Ble Buffato Pet di ieri. Il deal, il cui closing è previsto per la fine dell'anno in corso, darà da subito una spinta alle vendite e al margine operativo della società, ma non dovrebbe avere alcun impatto sostanziale sul bilancio del 2019.