Dopo aver vissuto la scorsa settimana tutta in negativo, la piazza azionaria americana sembra intenzionata a tentare un recupero oggi, almeno in avvio. I futures sui principali indici viaggiano al di sopra della parità e vedono il contratto sull'S&P500 in rialzo dello 0,25%, preceduto da quello sul Nasdaq100 che sale dello 0,45%.

Il mercato non ha dato vita a particolari reazioni dopo la diffusione del primo dato macro di oggi che pure è stato migliore delle attese. A gennaio le vendite al dettaglio hanno registrato una variazione positiva dello 0,2%, in deciso recupero rispetto alla lettura precedente rivista al ribasso da -1,2% a -1,6%. L'indicazione odierna ha battuto le stime degli analisti che puntavano ad un rialzo dello 0,1%.

Al netto della componente auto si è avuto un progresso dello 0,9% rispetto al calo del 2,1% precedente, mentre le attese erano per un rialzo delo 0,3%.

Gli investitori attendono di conoscere un altro aggiornamento macro che sarà diffuso mezz'ora dopo l'apertura di Wall Street. Si tratta delle scorte delle imprese per le quali a dicembre si prevede un aumento dello 0,3% dopo il ribasso dello 0,1% precedente.

Il mercato mantiene nel frattempo un'impostazione positiva sulla scia delle dichiarazioni rilasciate dal presidente della Fed in un'intervista televisiva. Powell ha ribadito il buono stato di salute dell'economia a stelle e strisce, aggiungendo che al momento non sono necessarie modifiche all'attuale politica monetaria. 

Sei affascinato dai mercati finanziari e vorresti diventare un bravo trader?

Iscriviti da qui per rimanere sempre aggiornato sugli eventi di formazione gratuita di Trend-Online.com