Martedì da leoni per la piazza azionaria di Wall Street dopo la chiusura in rosso della vigilia. A conclusione della giornata di scambi, infatti, il Nasdaq Composite ha messo a segno un balzo del 2,89% a 7.645,49 punti con a ruota il Dow Jones, +2,17% a 25.798,42 punti grazie anche ai buoni dati provenienti dagli utili societari. Molto bene pure l'ampio indice S&P 500 che è stato fotografato al close a 2.809,92 punti (+2,15%).



Dow Jones, Johnson & Johnson supera la prova dei conti

Tra le Blue Chips, nel settore dei prodotti per la cura della persona, i titoli della Johnson & Johnson (JNJ) hanno guadagnato l'1,93% a $ 136,54 dopo che la società ha chiuso il terzo trimestre fiscale del 2018 con un utile per azione a $ 2,05 rispetto ai 2,03 dollari per azione pronosticati in media dagli analisti di Wall Street. Luce verde pure sul fatturato che, a $ 20,30 miliardi, si è attestato al di sopra delle previsioni di consenso, posizionate a $ 19,91 miliardi, in accordo con quanto è stato riportato da Zacks Equity Research.