Linde

Sul Dax tedesco sale stamane frazionalmente la società di gas industriali Linde (+0,3% a 191,40 euro), su cui Exane BNP Paribas avvia oggi la copertura con rating Outperform.

Dopo la fusione con il concorrente Praxair, il gruppo tedesco è ora il leader mondiale del settore e trarrà i vantaggi recati dai suoi solidi bilanci e dalle attese sinergie derivanti dall'integrazione, scrivono gli analisti, secondo le cui stime la nuova entità dovrebbe produrre da qui al 2023 un aumento medio dell'utile per azione e dell'ebitda rispettivamente del 15% e del 6%.



Basf

Sempre sul Dax tedesco, AlphaValue conferma il rating Accumulate sul gruppo chimico BASF, con tp che scende da 78,30 a 77 euro, mentre con meno ottimismo Jefferies riassegna un giudizio Hold con tp ridotto da 76 a 73 euro.

Questo broker precisa che il nuovo prezzo obiettivo riflette in parte un abbassamento delle stime a breve termine sull'utile per azione, da imputare al recente calo del prezzo del petrolio, e per il resto un peggioramento della valutazione del settore dovuto a più incerte prospettive economiche per il periodo 2018-2021.