Per gli analisti di Equita valgono un buy A2a con target price di 1,84 euro dopo che l’assemblea straordinaria ha approvato la fusione fra Acsm–Agam e le altre utilities lombarde (A2a avrà il 39% della nuova entità, che sarà consolidata dal 1 luglio), Pirelli & C. con prezzo obiettivo di 8,50 euro (come previsto dal management i volumi di mercato ad aprile hanno cominciano a recuperare terreno) e Telecom Italia con fair value di 1,02 euro dopo la pubblicazione della trimestrale.

Proseguendo, Banca Imi assegna un buy ad A2a con target di 1,80 euro, Gamenet Group, con obiettivo di 11,20 euro in vista del possibile nuovo regolamento per il settore delle scommesse con l’entrata in carica del nuovo governo in Italia, Panariagroup con fair value di 6,90 euro in scia ai risultati trimestrali, Telecom Italia con target price di 1,05 euro e Unipol con prezzo obiettivo di 5,60 euro dopo un roadshow della compagnia tra gli investori all’estero. Giudizio add inoltre per Be con fair value di 1,06 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione della tedesca Q-fin.

Ancora, Banca Akros valuta buy Fiat Chrysler Automobiles con target di 25 euro (nonostante la posizione di Fca nella battaglia legale per il presunto utilizzo di dispositivi di disfunzione su veicoli diesel negli Stati Uniti potrebbe indebolirsi dopo chegli avvocati hanno rivelato che la stessa Fca avrebbe potuto essere a conoscenza di questo aspetto). In aggiunta, giudizio accumulate per Exprivia con obiettivo di 1,80 euro in scia a un nuovo contratto da 15,8 mln di euro e per Telecom Italia con target price di 1,12 euro.

Infine, Mediobanca assegna un outperform ad A2a con target di 1,80 euro, Amplifon con obiettivo di 15 euro nonostante l’annuncio del merger tra Widex e Sivantos, Autogrill con fair value di 13,60 euro (sebbene Elior abbia ridotto la guidance per l’esercizio in corso), Hera con target price di 3,40 euro in vista della possibile finalizzazione di un’acquisizione, Tecnoinvestimenti con fair value di 8 euro in scia ai risultati trimestrali e alla guidance per quest’anno e Telecom Italia con target price di 1,12 euro.