Gli analisti di Banca Akros giudicano Buy: Cairo Communication (target a 5 euro, a 4.2 euro per Equita, a 4.18 euro per Mediobanca) con la tv che fa meglio del mercato di riferimento, Cembre (target a 25 euro) con i dati 2019 che beneficiano dell’acquisizione di Ikuma, Digitouch (target a 2.17 euro) che ha rilevato l’italiana Meware (1,2 mln per il 60%), Iren (target a 2.6 euro, a 2.7 per Mediobanca e a 2.8 per Equita) dopo dati del Q1 in linea con le stime, Prima Industrie (target a 28.5 euro), Telecom Italia (target a 0.77 euro, a 0.60 euro per Equita e a 0.76 euro per Mediobanca).

Equita assegna un Buy a: Bper Banca (target a 5.5 euro) che secondo rumor potrebbe rientrare nell’operazione Carige, Illimity Bank (target a 12.5 euro) che potrebbe accelerare nei nuovi business, Saras (target a 2.1 euro e a 2.20 per Mediobanca) dopo dati deboli ma in linea con le stime, Avio (target a 16 euro) che ha avuto un Q1 in linea con le aspettative, Pirelli (target a 7.9 euro, a 7 euro per Mediobanca) che sta riorganizzando il business in Brasile, Sias (target a 17.4 euro e a 16.3 euro per Mediobanca), Aquafil (target a 14 euro), Erg (target a 20.6 euro), Gima Tt (target a 7.5 euro e a 8.5 per Mediobanca), Mutuionline (target a 21.5 euro).

Gli analisti di Mediobanca giudicano Outperform: Aeffe (target a 3.6 euro), Atlantia (target a 25.4 euro), Enav (target a 5.3 euro) con il traffico aereo che rimane solido in aprile, Enel (target a 6.1 euro) con Endesa che ha ricevuto 300 mln dall’Ico come “green loan”, Rai Way (target a 5.46 euro).

A Banca Finnat giudicano Buy Powersoft con target price a 6 euro.