Banca Akros assegna un buy a: Avio con prezzo obiettivo di 18 euro dopo che Arianespace ha confermato il lancio di tre razzi Vega entro la fine di quest’anno, Digital Bros con target price di 24,50 euro (Starbreeze necessita di 26 milioni di dollari per finanziare lo sviluppo di Payday 3 che dovrebbero arrivare dalla vendita di nuove azioni di classe A e B, approvate dai quattro azionisti maggiori della compagnia: Swedbank Robur, Första AP-fonden, Digital B. e Fjärde AP-fonden), Eni con obiettivo di 11,50 euro in scia a una nuova scoperta di gas naturale nell’offshore dell’Egitto, Leonardo con target di 8,50 euro dopo un virtual road show del gruppo, Moncler con obiettivo di 37,50 euro, ridotto però dai precedenti 38,50 euro in vista dei risultati del primo semestre in calendario il prossimo 27 luglio, Tamburi Investment Parters (Tip) con target di 7,20 euro (warrant 2015-2020 esercitato a oltre il 97%) e Telecom Italia con prezzo obiettivo di 0,60 euro (Open Fiber ha richiesto 1.5 mld di euro per danni causati da comportamenti anti competitivi).

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con fair value di 17 euro (ricevute tre offerta per la quota in vendita di Telepass), Fca con target di 10 euro in scia all’emissione di nuovi bond per complessivi 3,5 mld di euro, Generali con obiettivo di 15,50 euro dopo l’annuncio del buyback per tre titoli subordinati e il lancio del suo secondo green bond, Inwit con target di 10,30 euro (emesso un bond da 1 mld di euro) e Il Sole 24 Ore con fair value di 0,64 euro dopo che il Cda ha approvato un aggiornamento del business plan 2020-2023 che include l’impatto dell’emergenza Coronavirus.

Equita giudica buy: Antares Vision con target price di 11,40 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione del 100% di Convel, società italiana specializzata nell’ispezione automatizzata nell’industria farmaceutica, Banco Bpm con prezzo obiettivo di 1,80 euro (secondo indiscrezioni sarebbero in corso dei colloqui preliminari per una business combination con Mps), Enel con fair value di 8,10 euro (gara vinta in India per un progetto nel solare da 420 MW), Exor con target di 59,50 euro (aumenta la visibilità sulla fusione Fca–Psa dopo le recenti dichiarazioni rassicuranti da parte dei manager di entrambe le società), Eni con obiettivo di 11 euro (dopo BP e Oxy anche Shell ha annunciato un ingente svalutazione), Erg con fair value di 22,80 euro (conclusa un’operazione di rifinanziamento del project finance da 103 mln di euro per l’impianto eolico di Fossa del Lupo), Iren con target di 2,77 euro (confermati i target 2020 sono confermati cosi come la politica dei dividendi), Inwit con obiettivo di 10,60 euro (dai patti parasociali fra TIM e Vodafone per il controllo di Inwit emerge che Credit Agricole fa parte del consorzio guidato da Ardian, che acquisirà il 49% della società controllata da TIM e che avrà una quota del 30.2% di Inwit) e Telecom Italia con fair value di 0,47 euro.

Jefferies valuta buy: Intesa Sanpaolo con obiettivo di 0,64 euro (il patto di sindacato degli azionisti bresciani di Ubi Banca ha rinviato la decisione sull’Ops, per attendere le valutazioni del consiglio dell’istituto guidato da Massiah che si riunirà venerdì).

Goldman Sachs giudica buy: Eni con target di 12 euro (perforato con successo il primo pozzo esplorativo nella licenza di North El Hammad, in Egitto).