Per gli analisti di Banca Imi valgono un buy Anima Holding con target price di 5,10 euro in scia a quanto emerso durante l’Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana a Londra, Enel con prezzo obiettivo di 5,70 euro dopo l’annuncio della vendita di energia rinnovabile in Brasile a una società cinese per 700 mln di euro, Cnh Industrial con target price di 15,80 euro (secondo rumors il gruppo cinese Geely sarebbe interessato ad aluni asset di Chn), Pirelli con fair value di 8 euro (profit warning di Goodyear) e Telecom Italia con target di 0,76 euro dopo la diffusione dei risultati preliminari del 2018 e delle previsioni per l’esercizio in corso. Giudizio add inoltre per Banca Generali con obiettivo di 24,30 euro in scia a quanto emerso durante l’Italian Equity Roadshow di Borsa Italiana a Londra, così come per Poste Italiane il cui obiettivo è di 9 euro e Fca con fair value di 15,8 euro per i rumors legati a Cnh.

Ancora, Banca Akros assegna un buy a Leonardo con prezzo obiettivo di 13,25 euro (nuovo contratto nel Regno Unito da 325 mln di euro), Pininfarina con target price di 3,05 euro annunciata una partership con Karma Automotive, Saipem con fair value di 6,40 euro (nuovo contratto offshore da 1,3 mld di dollari) e Telecom Italia con obiettivo di 0,77 euro, ridotto però dai precedenti 0,90 euro.

Infine, Mediobanca valuta outperform Autogrill con target di 12,90 euro (migliorata la guidance di Ssp), Enel con obiettivo di 5,40 euro, Leonardo con fair value di 14 euro, Mondadori con obiettivo di 2,02 euro (“Tempi brevissimi” per la possibile cessione della controllata francese secondo dichiarazioni dell’ad Ernesto Mauri) e Telecom Italia con target di 0,39 euro.