Per gli analsti di Equita valgono un buy Atlantia con target price di 24,10 euro (Delta-Easyjet potrebbe essere la nuova cordata come partner industriale in Alitalia), doBank con prezzo obiettivo di 13,10 euro in scika ai risultati in linea con le stime ed Enel con fair value di 6 euro (incassato il primo upgrade a singola A dalle agenzie di rating, Fitch alza da BBB+ ad A- con oultook stabile).

Ancora, Banca Akros giudica buy CNH Industrial con target di 12,60 euro dopo i dati sulle vendite diffusi dall’US Association of Equipment Makers, Elica con obiettivo di 2 euro in acia ai risultati del quarto trimestre 2018 e alla guidance per i prossimi mesi, Eni con fair value di 18,50 euro (nuovo permesso di esplorazione in Egitto) e Moncler con target price di 39 euro in vista dei risultati in calendario il prossimo 285 febbraio. Giudizio inoltre accumulate per Atlantia con prezzo obiettivo di 25 euro (Abertis ha aggiunto un accordo per la vendita della propria quota in Hispasat, Azimut con fair value di 11,63 euro in scia alla raccolta di gennaio e Interpump con obiettivo di 34 euro in vista della diffusione dei risultati preliminari del 2018 in calendario oggi.

Proseguendo, Banca Imi assegna un buy a Banca Sistema con target di 2,60 euro, tagliato però dai precedenti 3 euro dopi i rusultati del 2018, Elica con obiettivo di 3 euro, Erg con fair value di 23 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione di una quota del 78,5% di Andromeda (società attiva nel settore fotovoltaico), Guala Closures con target di 10,80 euro dopo la trimestrale, Juventus FC con fair value di 1,40 euro in vista della possibile emissione di un bond non convertibile, Telecom Italia con target di 0,61 euro (pre-meeting del board il 20 febbraio secondo indiscrezioni stampa) e Unicredit con obiettivo di 14,30 euro, ridotto dai precedenti 15,40 dopo la trimestrale. Giudizio add inoltre per Interpump con target di 32,50 euro.