Equita valuta buy: Autogrill con target price di 10 euro in scia all’ottenimento di un importante nuovo contratto presso presso l’aeroporto di Salt Lake City, Coima Res con fair value di 9,20 euro (risultati 2018 migliori del consensus), Eni con prezzo obiettivo di 20 euro (le richieste di rimborsi dalla Nigeria sembrerebbero prive di fondamento), Inwit con target di 8,50 euro in scia al memorandum of understanding tra Tim e Vodafone per valutare la condivisione degli apparati attivi e passivi 4G e 5G e creare un’unica società per le torri e Telecom Italia con obiettivo di 0,55 euro dopo i dettagli del nuovo piano industriale.

Banca Akros giudica Buy: Gamenet con prezzo obiettivo di 11 euro in vista dell’introduzione (forse a partire dall’anno prossimo) dei lettori Nhs per impedire ai minori di accedere alle gaming machines, Piaggio con target price di 3,10 euro in vista dei risultati trimestrali in calendario oggi e Telecom Italia con fair value di 0,77 euro dopo la presentazione del nuovo piano industriale trimennale. Giudizio accumulate inoltre per Azimut con obiettivo di 13 euro in scia a un nuovo accordo finanziario con Banco Bpm per 200 mln di euro, Fincantieri con fair value di 1,65 euro in vista della trimestrale in calendario oggi, Inwit con target di 8,50 euro, migliorato dai precedenti 8 euro dopo la presentazione dei nuovo piano industriale e Sogefi con obiettivo di 2,75 euro (oggi i risultati dell’ultimo quarter del 2018).

Mediobanca assegna un outperform a: Atlantia con target price di 25,20 euro (lo smantellamento del ponte Morandi a Genova, a detta del gruppo, non avrebbe mostrato anomalie), Autogrill con prezzo obiettivo di 11,30 euro, Coima Res con fair value di 9,32 euro, Danieli con target di 21,30 euro (nuovo contratto per la construzione di un impianto in Colombia), Eni con prezzo obiettivo di 21 euro ed Exor con fair value di 72 euro in scia alla trimestrale di PartnerRe.