Per gli analisti di Equita valgono un buy Cairo Communication con target price di 4,50 euro (debito RCS in linea con le attese), Enav con prezzo obiettivo di 4,50 euro (secondo i dati pubblicati da Eurocontrol, il traffico di rotta in Italia, che pesa per il 73% sul fatturato del gruppo, che riguarda il sorvolo dello spazio aereo italiano con o senza scalo – ha registrato una crescita dell’11,1% a dicembre), Leonardo con fair value di 11,90 euro (annunciato nuovo contratto con il Ministero della Difesa UK per la fornitura di servizi di supporto e manutenzione per la flotta di elicotteri da 325 mln di euro), Mondadori con target di 1,90 euro (possibile cessione dei megazine francesi in tempi brevissimi), Saipem con obiettivo di 5,10 euro in scia a due nuovi contratti E&C Offshore da Saudi Aramco per un valore totale di circa 1,3 mld di dollari e Telecom Italia con fair value di 0,55 euro, ridotto però del 14% dopo i dati preliminari 2018 e l’outlook 2019.

Proseguendo, Banca Imi assegna un buy a Banca Sistema con target price di 3 euro in scia a quanto detto dal management durante l’Italian Equity Roadshow 2019 di Borsa Italiana a Londra la scorsa settimana, Lucisano Media Group con fair value di 3,30 euro (accordo con Sony), Rcs mediagroup con target di 1,55 euro e Saipem con prezzo obiettivo di 5,90 euro.

Ancora, Mediobanca valuta outperform Autogrill con target di 12,90 euro (migliorata la guidance di Ssp), Enel con obiettivo di 5,40 euro, Leonardo con fair value di 14 euro, Mondadori con obiettivo di 2,02 euro e Telecom Italia con target di 0,39 euro.