Gli analisti di Equita assegnano un giudizio buy a Enav con target price di 4,70 euro dopo il rialzo dell’8% del traffico di rotta a settembre in Italia, Enel con prezzo obiettivo di 6 euro che punta a riacquistare le minorities di Enel Americas per 375 mln di euro, Erg con fair value di 20,60 euro (il gruppo potrebbe beneficiare di facilitazioni sul revamping degli impianti eolici), Credito Valtellinese con target a 0,15 euro dopo la nomina del nuovo CdA e a Pirelli & C. con obiettivo di 8,50 euro grazie anche al patent box del  quale avrà beneficio fiscale per gli anni dal 2015 al 2019.

Banca Akros valuta buy Elica con prezzo obiettivo di 2,70 euro in vista della vendita della quota della joint venture in India. Giudizio accumulate invece per Mediaset con target price di 3,70 euro (secondo indiscrezioni stampa rinuncerebbe a chiedere a Vivendi l’esecuzione del contratto su Premium passando direttamente alla pretesa di risarcimento danni che, insieme a quella di Fininvest, arriverebbe a 3 miliardi) e Prysmian con fair value di 27,40 euro (annunciato l’ultimamento dei lavori di riparazione della sezione terrestre del collegamento WesternLink, che si trova ora nella disponibilità del cliente).

Ancora, Hsbc giudica buy Eni con obiettivo di 19,50 euro, alzando il target dai precedenti 19,40 euro in vista del probabile recupero dei prezzi del petrolio.

Proseguendo, Banca Imi assegna un buy a Fca con target di 18,60 euro nonostante i dati sulle immatricolazioni in Europa, calate del 23,5% a settembre (Fca -30,9%), e al richiamato volontario di circa 18.055 veicoli negli Usa, Fincantieri con obiettivo di 1,54 euro (il gruppo è nella short list per l’asta in Brsile relativa al progetto Tamandare) e Prysmian con fair value di 26,60 euro. Giudizio add inoltre per Valsoia con target di 17,90 euro dopo un roadshow a Milano.