Banca Imi ha tagliato il target price di Telecom Italia da 1.05 a 0.76 euro (0.93 euro per Mediobanca) mantenendo il giudizio Buy. Stessa raccomandzione per Gamenet (tgt a 15 euro e a 12.4 euro per Equita) che ha dato un update alla luce della Finanziaria, Mediobanca (tgt a 9.9 euro) la cui controllata ha acquistato 200 mln di NPL, Unipol (tgt a 4.9 euro e a 4.5 euro per Mediobanca) che ha nominato MB e CS come advisor per possibile integrazione con Bper di Unipol Banca. Add per Generali (tgt a 16.2 euro) con Del vecchio salito al 3.97% del capitale.

A Mediobanca sono Outperform su Azimut (tgt a 15.2 euro) che rileverà due Sgr all’estero, Cnh Industrial (tgt a 12.8 euro) con le immatricolazioni di truck saliti del 3% nell’EMEA, Enel (tgt a 5.4 euro e a 6 euro per Equita) con Enel X che avvia servizi per l’industria, Hera (tgt a 3.2 euro) che ha completato l’acquisizione di CMV.

Gli analisti di Equita sono Buy su CreVal (tgt a 0.14 euro) che ha cocluso il riassetto del business assicurativo, Ferrari (tgt a 123.5 euro) su cui anno limato le stime 2019 e del 6% il target, Garofalo Health Care (tgt a 4.65 euro) che rileverà una struttura in Emilia Romagna, Saipem (tgt a 5.1 euro) sui nuovi contratti da 255 mln $ e sul progetto Zohr (da 1.2 mld $), Ima (tgt a 71 euro) che ha ceduto il business Filling, Mondadori (tgt a 1.9 euro) che a gennaio potrebbe uscire dalla Francia.

M.M.