Banca Akros assegna un buy a: Anima Holding con prezzo obiettivo di 5 euro in scia all’outlook sulla raccolta nei prossimi mesi, Maire Tecnimont con target price di 3,30 euro in scia all’annuncio di una partnership con Saola Energy sul diesel ricavato da fonti rinnovabili e Moncler con fair value di 44,80 euro dopo i risultati preliminari del 2019 migliori del consensus.

Giudizio accumulate inoltre per Atlantia con obiettivo di 25 euro (secondo indiscrezioni stampa, Cdp o F2i potrebbero acquisire la quota si maggioranza di Aspi), Azimut con target di 26 euro e Banca Ifis con fair value di 17,50 euro in vista dei risultti preliminari del 2019 che saranno diffusi oggi.

Fidentiis giudica buy: Anima con obiettivo di 7,50/8,00 euro, Azimut con prezzo obiettivo di 20/22 euro in scia alla raccolta a gennaio, Moncler con target price di 47/48 euro, Saras con target di 1,80/1,90 euro in scia al miglioramento del margine di raffinazione e Unicredit con fair value di 19/20 euro (previsti tra il 2019 e il 2023 6mila esuberi e la chiusura di 450 filiali).

Equita assegna un buy a: Anima Holding con target di 5,10 euro, Ascopiave con obiettivo di 4,40 euro (acquistato il 3,67% di Acsm), Banca Ifis con target di 17,70 euro e Moncler con fair value di 44,70 euro.

Banca Imi valuta buy: Banca Sistema con target price di 2,50 euro in scia ai risultati del quarto trimestre 2019, Eni con prezzo obiettivo di 18,60 euro dopo la riattivazione dell’impianto di bioetanolo nel vercellese ed Exor con fair value di 78,10 euro (la holding della famiglia Agnelli ha confermato di essere in trattative esclusive con la compagnia francese Covea per la possibile vendita della controllata riassicurativa Partner Re).