Banca Akros assegna un buy a: A2a con prezzo obiettivo di 2 euro dopo l’acquisizione da Talesun di un nuovo parco fotovoltaico in Italia da 1 GW, Telecom Italia con target price di 0,77 euro nonostante un possibile incremento dell’Ires per le società che operano nei settori autostradale, telecom, radio e TV ed energia.

Giudizio inoltre accumulate per Atlantia con fair value di 25 euro nonostante il dowgrade a Baa3 di Moody’s e Unicredit con obiettivo di 13,80 euro in scia alla presentazione del nuovo piano 2020-2023.

Fidentiis giudica buy: A2a con target di 1,80/1,90 euro, Cerved con obiettivo di 9/10 euro (Intrum e Fonspa sono gli unici due player rimasti per l’acquisizione di Cerved Credit Management le cui offerte vincolanti potrebbero essere presentate entro le prossime tre settimane), Cnh Industrial con fair value di 13/14 euro in scia alla presentazione di Nikola 3, camion elettrico le cui consegne inizieranno nel 2021.

Equita valuta buy: Cnh Industrial con target di 11,80 euro, Eni con fair value di 17 euro (la diversificazione del portafoglio upstream prosegue speditamente a detta dell’ad Descalzi), Fca con obiettivo di 17,10 euro sebbene alcuni studi legali Usa abbiano annunciato l’avvio di una class action, MutuiOnline con target di 21,60 euro (attraverso la sua controllata 7Pixel ha presentato un ricorso contro Google per la mancata applicazione di una sentenza UE del 2017 che aveva accertato l’adozione di comportamenti anticoncorrenziali facendo leva su una posizione dominante nella ricerca su Internet), Leonardo con obiettivo di 12,50 euro (siglato un accordo preliminare per delle partnership in Colombia) e Newlat Food con fair value di 8,50 euro (inizio copertura titolo).