Per gli analisti di Equita valgono un buy A2a con target price di 1,85 euro nonostante il sottosegretario Giorgetti abbia parlato di una possibile nazionalizzazione delle concessioni idroelettriche scadute (l’utility lombarda ha attualmente 1900 MW di capacità installata di cui il 40% è già scaduta), Leonardo con prezzo obiettivo di 11,90 euro dopo l’annuncio dell’attuazione il contratto da 3 mld di euro per la fornitura di elicotteri al Qatar, Saipem con fair value di 5 euro (acquisiti nuovi contratti per 700 mln di dollari in Guyana e in Congo), StMicroelectronics con target di 27 euro benchè AAC Technologies, società che fornisce componenti audio per l’iPhone, abbia riprtato risultati semestrali inferiori alle stime e Telecom Italia con obiettivo di 0,85 euro (rischi limitati, secondo gli analisti, dalla revisione delle attuali concessioni).

Proseguendo, Banca Imi assegna un buy a Banco Bpm con fair value di 3,10 euro, abbassato dai precedenti 3,80 euro in scia a risultati semestrali positivi ma inferiori al consensus, Saipem con target  di 5 euro e Telecom Italia con obiettivo di 1,05 euro. Leonardo vale invece un add con fair value di 12,10 euro.

Infine, Mediobanca giudica outperform A2a con target price di 1,70 euro e Telecom Italia con prezzo obiettivo di 1,20 euro.