Fidentiis valuta buy: Abitare In con prezzo obiettivo di 56-62 euro in scia (il comune di Milano ha notevolmente semplificato il processo di approvazione di qualsiasi nuovo complesso residenziale da costruire e ha approvato le leggi regionali che consentono al gruppo di aumentare del 20% le dimensioni dei complessi residenziali), Nvp con target price di 4,20-4,70 euro dopo la conferma che tutti i contratti sono sicuri e nessuno dei clienti ha cercato di ridurre le proprie commissioni durante questo periodo, Piaggio & C. con fair value di 2,60-2,80 euro (un disegno registrato da un competitor cinese, utilizzato per giustificare la produzione di scooter simili alla Vespa ed esposta al salone delle due ruote EICMA 2019 a Milano è stato dichiarato non valido dall’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale) e Saras con target di 1,20-1,30 euro in scia all’andamento del benchmark del margine di raffinazione.

Banca Akros assegna un buy a: Fca con target price di 10 euro (attesa da Intesa SanPaolo l’approvazione di un prestito da 6,30 mld di euro), Fine Foods con fair value di 12,90 euro in scia all’outlook 2020 esposto ieri durante l’Aim Virtual Conference di Borsa Italiana, Iren con target di 2,70 euro (prosegue il programma di buyback), Salcef Group con prezzo obiettivo di 12,25 euro in scia a risultati trimestrali migliori delle stime, Telecom Italia con fair value di 0,60 euro (firmato un accordo per il 100% di Noovle, società milanese specializzata in progetti e soluzioni cloud e tra i principali partner di Google Cloud nel mercato italiano) e Unieuro con obiettivo di 9 euro dopo i dati relativi alle vendite del settore household-goods retailers di aprile relative al Regno Unito diffuse da Bloomberg.

Giudizio accumulte inoltre per Atlantia con target price di 17 euro nonostante le rinnovate tensioni nel Governo sulla vicenda della concessione ad Autostrade per l’Italia, Banca Ifis con fair value di 10 euro dopo il via libera della Bce ai nuovi assetti proprietari de La Scogliera, CNH Industrial con obiettivo di 7,50 euro dopo la trimestrale di Deere e Interpump con target di 31,30 euro (annunciato la firma di un accordo vincolante per l’acquisizione di una partecipazione di controllo in Servizi Industriali).

Equita valuta buy: Banca Ifis con target price di 12 euro (La Scogliera, azionista di maggioranza dell’istituto con una quota del 50,8%, ha annunciato il trasferimento in nuda proprietà di azioni ordinarie equivalenti al 51% del capitale dal presidente Sebastien Egon von Furstenberg al figlio Ernesto Fassio), Eni con prezzo obiettivo di 11 euro (il tribunale di Londra si è dichiarato non competente circa le accuse di tangenti da 1 mld di dollari a Eni e Shell per il campo OPL 245), Interpump con fair value di 31 euro dopo l’annuncio dell’acquisizione di Servizi Industriali, attiva nel settore del fluid handling, Saras con target di 1,10 euro (previsto un recupero sensibile dei margini da giugno e luglio per la ripresa del traffico e della domanda di carburanti come è già accaduto in Cina e Corea del Sud), Tamburi Investment Partners con obiettivo di 6,60 euro, ridotto però dai precedenti 7,10 euro per incorporare lo stacco del dividendo di lunedì scorso e Telecom Italia con fair value di 0,47 euro ed Enel con target di 8,10 euro dopo che l’ad di Open Fiber ha spiegato le direttrici di crescita del nuovo piano industriale che sarà sostenuto da un aumento di capitale dei soci.

Banca Imi assegna un buy a: Abitare In con target di 54,90 euro, Eni con fair value di 11,20 euro e Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro.

Giudizio add inoltre per Cairo Communication con target di 1,63 euro, ridotto però dai precedenti 2,80 euro in scia allo scenario attuale, Pattern con obiettivo di 4,30 euro (la società sta reagendo prontamente al mercato in evoluzione grazie al suo alto livello tecnologia, personale e solida struttura finanziaria) e Sicit con fair value di 10,50 euro (il 2020 è iniziato molto bene guidato da tutte le divisioni e dalla domanda sostenuta).