Banca Imi assegna un buy a: Aeffe con prezzo obiettivo di 2,60 euro (Gabriele Maggio, general manager di Moschino potrebbe uscire dal gruppo), Autogrill con target price di 11,50 euro in vista della pubblicazione domani delle vendite relative a luglio ed agosto, Enel con fair value di 6,70 euro in scia alla riorganizzazione delle attività in Nord America, Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro.

Banca Akros valuta buy: Autogrill con obiettivo di 11,50 euro, IndelB con target di 29 euro (domani sarà pubblicata la semestrale), Italian Wine Brands con fair value di 18 euro, tagliato però dai precedenti 19 euro dopo i risultati del primo semestre e Leonardo con prezzo obiettivo di 15,50 euro (la Germania vuole accelerare la sostizione degli aerei militari Tornado).

Giudizio accumulate inoltre per: Atlantia con target price di 25 euro (l’Antitrust potrebbe intraprendere una procedura contro Telepass), Enel con fair value di 6,75 euro (Enel X vuole acquistare il 12,5% di Hubject), Fca con obiettivo di 14,70 euro (un alto dirigente del gruppo, Emanuele Palma, è stato arrestato, e poi rilasciato su cauzione, nell’ambito delle indagini del dipartimento di giustizia degli Stati Uniti sulle emissioni dei veicoli diesel), Generali con target di 18,50 euro (Moody’s ha assegnato un rating “Baa3” al green bond da 750 milioni di euro e, secondo indiscrezioni stampa la compagnia avrebbe abbandonato la gara per il business nel settore assicurativo di Ubi a favore della spagnola Bbva) e Recordati con fair value di 43,60 euro (la vendita degli stock dei prodotti a base di ranitidina non dovrebbero avere secondo l’istituto impatti sul gruppo).