Equita valuta Buy: Banco Bpm con target a 3 euro (2.8 euro per Banca Imi) dopo le dimissioni del DG sulle vicende della vendita di diamanti, Poste Italiane (target a 9.6 euro, a 11 euro per Mediobanca  e a 9,9 euro per Imi) dopo i dati del primo trimestre, Telecom Italia (target a 0.6 euro e a 0.76 euro per Mediobanca) sui risultati di Tim Brazil, Unicredit (target a 16.8 euro) che ha ceduto il 17% di Fineco con un beneficio di 32 bp sul Cet1, Cnh Industrial (target a 13.6 euro, a 14,3 euro per Imi e a 13 euro per Mediobanca) su un Q1 migliore delle stime, Enel (target a 6 euro, a 5,7 euro per Imi e a 6.1 per Mediobanca), Leonardo (target a 12.5 euro e a 13,5 euro per Banca Akros).

Gli analisti di Mediobanca giudicano Outperform: Cerved (target a 10.5 euro) sulla revisione delle stime dopo il Q1, Aeffe (target a 3.6 euro) in attesa dei risultati del Q1, Gedi (target a 0.55 euro), Sias (target a 16.3 euro) in attesa dei risultati del Q1.

Banca Akros assegna un Buy a: Anima con target price di 4,3 euro pur con stime di un Q1 debole, Cairo Communication (target a 5 euro) con la tv attesa anche in qs trimestre a una outperformance del mercato, Indel B (target a 29 euro) che oggi diffonderà i dati del Q1, così come Maire Tecnimont (target a 5,20 euro), Moncler (target a 39 euro) per cui ci si attende ancora un Q1 a crescita double digit, Unieuro (target a 18 euro) su cui gli analisti hanno confermato le stime e alzato il dividendo.

Gli analisti di Banca Imi valutano Buy: Elica con target a 2.9 euro, Igd (target a 9.4 euro, a 8 euro per Mediobanca) sui risultti del Q1, Piaggio (target a 2.6 euro e a 2,7 euro per Mediobanca) dopo i dati del Q1, Atlantia (taregt a 25.4 euro) sugli ottimi numeri del Q1 con il consolidamento di Abertis, Autogrill (target a 11.3 euro e a 11,5 per Akros), Enav (target a 5.3 euro) sui rumor di cessione della quota pubblica a CDP.