Bestinver valuta buy: Banco Bpm con prezzo obiettivo di 2,10-2,30 euro (Unipol ritarda la fusione con Bper, si avvicina un’offerta di Unicredit?), Prysmian con fair value di 21,50-22,50 euro in vista di possibili acquisizioni in Usa o in Asia, Piaggio con obiettivo di 2,90-3,10 euro (raggiunta una quota di mercato del 14,2% in Europa) e Tenaris con target price di 6,50-7,0 euro in scia all’incremento del numero di pozzi petroliferi attivi negli Usa.

Banca Akros giudica buy: A2a con obiettivo di 1,51 euro (acquisiti impianti solari in Italia per complessivi 173MW e un importo di 202 mln di euro), Piaggio con target di 3,25 euro e Saes con fair value di 30 euro (acquisizione di Strumenti Scientifici Cinel).

Giudizio accumulate inoltre per Falck Renewables con obiettivo di 7 euro (accordo con Illumia Trend), Interpump con target di 43,80 euro, alzato dai precedenti 41 euro e Prysmian con fair value di 30 euro.

Intesa SanPaolo valuta buy: A2a con obiettivo di 1,68 euro, Alkemy con target di 9 euro in scia ai risultati del 2020, Elica con fair value di 4,10 euro in scia ai risultati del 2020, Hera con obiettivo di 4,70 euro in scia al business plan al 2024, Piaggio con target di 3,60 euro, Sicit con fair value di 13,70 euro (ottenuto l’Esg rating da Sustain Analytics), Stellantis con obiettivo di 17,80 euro (Comau è entrato nel business delle batterie) e Unipol con target di 5,40 euro, alzato dai precedenti 4,90 euro.

Giudizio add inoltre per Interpump con fair value di 41,50 euro e Prysmian con obiettivo di 30,10 euro.

Equita assegna un buy a: Aquafil con target price di 6 euro, migliorato del 20% dal precedente dopo l’accordo preliminare con Itochu per promuovere ed espandere i prodotti Econyl, Banca Mediolanum con prezzo obiettivo di 8,80 euro, alzato del 6% dopo la trimestrale e la proposta del dividendo, Cy4Gate con target di 10 euro (nuovo contratto di Cyber Security), Fila con fair value di 11 euro, alzato del 5% in scia ai risultati preliminari del 2020, Nexi con target di 18 euro dopo i risultati 2020 e in vista del possibile merger con Sia, Pirelli con obiettivo di 5,40 euro (i volumi di dicembre confermano un andamento migliore rispetto alla guidance), Sabaf con fair value di 26 euro, migliorato dai precedenti 21 euro dopo i risultati del 2021 e in scia alla guidance per il 2021 e Unipol con obiettivo di 2,40 euro (risultati trimestrali superiori alle attese grazie al settore immobiliare e minori tasse).

Mediobanca valuta outperform: Banca Farmafactoring con fair value di 6,80 euro dopo l’uscita dal capitale di Centerbridge, Banca Mediolanum con obiettivo di 7,90 euro in scia ai risultati del 2020, Cnh Industrial con obiettivo di 14,30 euro in scia alle vendite di trattori anegli Usa a gennaio, Digital Value con fair value di 36 euro dopo i risultati preliminari del 2020, Enav con target di 5,20 euro (accordo coi sindacati), Enel con obiettivo di 9,50 euro (piano per investire 500 mln di euro in Sicilia per la produzione di pannelli solari), Italgas con fair value di 6,50 euro (prosegue l’installazione dei gasdotti in Sardegna), Piaggio con obiettivo di 3,20 euro, Sabaf con target di 23,90 euro (trimestrale migliore delle stime) e Unipol con fair value di 4,40 euro un scia ai risultati del 2020.