Intesa SanPaolo giudica buy: Anima Holding con target price di 4,60 euro in scia ai dati relativi alla raccolta dello scorso mese di dicembre e Sicit con prezzo obiettivo di 13,70 euro (costituzione di una newco in Cina per l’espansione commerciale nel Paese).

Giudizio add inoltre per Poste Italiane con fair value di 9,70 euro (siglato con il gruppo BNP Paribas un accordo quadro per rafforzare la loro collaborazione nel settore dei prestiti) e Snam con target di 5,40 euro (completata l’acquisizione di una quota del 33% di De Nora da Blackstone).

Banca Akros assegna un buy a: Anima Holding con obiettivo di 4,50 euro, Cnh Industrial con fair value di 13,50 euro in scia ai dati sulle vendite a dicembre in Brasile, Fca con obiettivo di 19,25 euro (S&P ha alzato il rating a BBB-, con outlook stabile, a seguito dell’approvazione da parte degli azionisti della società e di quelli di Psa della fusione tra i due gruppi), Hera con target di 3,90 euro (il 13 gennaio sarà comunicato il nuovo business plan al 2024), IndelB con fair value di 28 euro in scia all’incremento del 165% su base mensile degli ordini di camion a dicembre negli Usa e Unieuro con obiettivo di 20 euro (trimestrale in calendario il 13 gennaio).

Giudizio accumulate inoltre per Snam con target di 5,30 euro.

Fidentiis assegna un buy a: Anima con obiettivo di 7,50-8,0 euro, Fca con fair value di 14-15 euro e Tenaris con target di 6,50-7,00 euro in scia al numero di pozzi petroliferi attivi negli Usa.

Mediobanca giudica outperform: Anima Holding con obiettivo di 4,50 euro, Enel con target di 9,50 euro (Endesa potrebbe essere interessata al fornitore di energia Aldro), Piovan con fair value di 5,80 euro (annunciata una variazione del capitale sociale rappresentato dai diritti di voto), Prysmian con target di 32,50 euro (completata l’acquisizione di Ehc Global), Sicit con obiettivo di 14 euro e Snam con fair value di 5,15 euro.

Equita valuta buy: Enel con prezzo obiettivo di 9,30 euro (Governo in pressing su Open Fiber, possibili inadempimenti su contratto Infratel e accordo con Qatar Investment per rinnovabili in Africa), EssilorLuxottica con target price di 144 euro (Fielmann ha comunicato i dati preliminari di ricavi 2020, superiori al range indicato a settembre), Intesa SanPaolo con fair value di 2,30 euro (rilevato il rimanente 35% di Pramerica) e Technogym con obiettivo di 10,50 euro (gli analisti della Sim milanese sono fiduciosi sul recupero del B2B e considerano il profilo rischio/rendimento del titolo interessante).

Exane assegna un outperform a: Banco Bpm con target di 2,50 euro, alzato dai precedenti 1,90 euro (gli asset fiscali differiti avrebbero valore in caso di M&A) e Bper Banca con obiettivo di 2,60 euro, migliorato dai precedenti 1,90 euro (rispetto a Banco Bpm il titolo tratta a sconto del 20%-25% sulla base del multiplo prezzo-utili secondo gli analisti di Exane).