Mediobanca assegna un outperform a: Anima Holding con target price di 4,50 euro (Mps ha svelato i dettagli del suo Piano Strategico 2021-2025 accennando al possibile rafforzamento della propria partnership con Anima), Astm con prezzo obiettivo di 28,10 euro (il Tar del Lazio abbia rigettato il ricorso contro l’esclusione dall’asta per la nuova concessione autostradale A5 e A21 ed è stato annunciato l’appello alla Consiglio di Stato), Danieli con fair value di 17,50 euro (nuovo ordinativo di un impianto dalla Turchia), Enel con target di 9,50 euro (possibile interessamento all’acquisizione delle attività in fibra ottica di Oi in Brasile), Salcef con obiettivo di 13,50 euro (conversione di una nuova tranche si performance/spiecial shares in azioni ordinarie), Tinexta con fair value di 24 euro (l’ad di Infocert ha rilevato l’accelerazione della trasformazione digitale del Paese) e Unieuro con target di 17,20 euro (Dixons Carphone ha venduto la propria quota del 7,17%).

Banca Akros guidica buy: A2a con target price di 1,60 euro in vista della pubblicazione del nuovo business plan il 20 gennaio, Banca Sistema con prezzo obiettivo di 1,90 euro dopo che la divisione Factoring ha chiuso il 2020 con un fatturato di 3,1 miliardi euro (+2% anno su anno), Indel B con fair value di 28 euro dopo l’annuncio dell’ingresso nel mercato francese con l’acquisizione del 100% di Electric Station Climatisation da parte della controllata Autoclima e Leonardo con target di 6,50 euro dopo l’indiscrezione sul fatto che l’Egitto starebbe costruendo “con discrezione” una flotta di elicotteri AW149 (ne sarebbero stati già consegnati 5 su un potenziale ordine di 24 per un valore di 871 milioni di euro).

Banca Imi assegna un buy a: Stellantis con target price di 17,80 euro sulla scia delle annunciate sinergie dall’integrazione fra Fca e Psa, Hera con fair value di 4,70 euro dopo che il gruppo ha ribadito i pilastri e gli obiettivi del piano industriale 2020-24, Iren con prezzo obiettivo di 3,50 euro dopo che Iren Ambiente ha annunciato un investimento nella startup ReMat (specializzata nello smaltimento e riciclaggio del poliuretano), SeSa con target di 125 euro dopo l’annuncio che la controllata Var Group ha acquisito il 55% di Palitalsoft (software e soluzioni digitali per le aziende pubbliche locali) e Telecom Italia con fair value di 0,54 euro dopo che Il Messaggero ha pubblicato uno scambio epistolare fra Enel e Cdp su un presunto diritto di prelazione di Cdp sulla quota Enel di Open Fiber in fase di cessione a Macquarie.

Giudizio add inoltre su: Ascopiave con target di 4,30 euro dopo la presentazione del business plan 2020-24 (basato su crescita organica, efficientamenti, M&A e diversificazione delle attività), Sanlorenzo con prezzo obiettivo di 18 euro dopo che – riferisce Mf – la società avrebbe archiviato ,,definitivamente il dossier Perini Navi e Terna con target price di 7,10 euro dopo che il responsabile dello sviluppo strategico della rete ha dichiarato in un’intervista che la società investirà circa 1,2 miliardi di euro nella sicurezza della rete distributiva.

Kepler Cheuvreux valuta buy: Exor con fair value di 76 euro, alzato dai precedenti 70 euro dopo lo sbarco in Borsa di Stellantis.

KT&Partners giudica add: Relatech con obiettivo di 10,12 euro.