Banca Akros valuta buy: Anima Holding con prezzo obiettivo di 4,70 euro (riparte il programma di buy-back), doValue con target price di 13,90 euro (tramite un accelerated bookbuilding, Eurocastle Investment ha annunciato il collocamento di 5 milioni di azioni ordinarie di doValue), Elen con fair value di 32,50 euro, alzato dai precedenti 25 in scia alla trimestrale e alle previsione per l’anno prossimo, Leonardo con obiettivo di 15,50 euro (Piaggio Aero, la messa in vendita è attesa per l’autunno 2020) e Telecom Italia con target di 0,77 euro (il management ha invitato i fondi infrastrutturali a presentare delle offerte non vincolanti contenenti una valutazione complessiva di Open Fiber e della porzione fiber-to-home della sua rete in fibra, secondo quanto riferiscono due fonti a conoscenza della situazione).

Giudizio accumulate inoltre per Acea con fair value di 20 euro, alzato dai precedenti 19 euro dopo i risultati dei primi nove mesi.

Fidentiis assegna un buy a: DoValue con fair value di 12/14 euro, Italgas con target price di 6,10/6,30 euro (secondo rumors stampa sarebbe interessato ad acquistare il 49% della greca EDA Thess da Eni) e Prysmian con prezzo obiettivo di 22/23 euro in scia all’ottenimento di due lotti del progetto Attica-Creta.

Banca Imi valuta buy: Anima Holding con fair value di 5 euro, Iren con prezzo obiettivo di 3,40 euro dopi un roadshow a Brussels della società, Panariagroup con target price di 1,73 euro in scia alla trimestrale e Telecom Italia con obiettivo di 0,62 euro.

Giudizio add inoltre per Italgas con target di 6,50 euro, Rai Way con obiettivo di 5,20 euro (l’antitrust ha ha approvato l’acquisizione di Persidera da parte di F2i da TIM e GEDI).